Cari Colleghi ed Amici,

è un onore per me invitarvi al 27° Congresso Nazionale della Società Italiana di Microchirurgia, che quest’anno si svolgerà a Palermo, dal 26 al  28 ottobre.

Palermo è appena stata designata Capitale Italiana della Cultura per il 2018, una scommessa audace che nel mese di ottobre promette di presentarvi questa splendida città con un rinnovato fermento culturale. Con la sua  architettura, la sua arte e la sua poesia, stratificate nella sua storia millenaria, la città diverrà un contesto stimolante per il nostro Congresso.

La microchirurgia è una disciplina affascinante, che richiede estrema precisione e cura certosina nella tecnica di esecuzione. Mi piace associare questa stessa perizia tecnica e profonda conoscenza degli strumenti all’opera magistrale degli artigiani che hanno realizzato, con precisione micrometrica, gli splendidi mosaici bizantini della Cappella Palatina e quelli del Duomo di Monreale, che hanno ispirato il logo del nostro Congresso. Gli artisti medioevali che hanno realizzato con straordinaria scrupolosità queste opere d’arte non avevano nulla da invidiare al talento dei migliori microchirurghi di oggi. Questi artigiani venivano da tutto il mondo conosciuto e lavoravano l’uno al fianco dell’altro, nonostante le differenze di cultura e religione. L’arte musiva a Palermo, pertanto, è l’emblema dell’espressione artistica del sincretismo religioso nelle opere d’arte.

Questa atmosfera affascinante farà da sfondo a un programma scientifico ricco, che affronterà le diverse tematiche della microchirurgia in tutti i distretti corporei, con workshop pratici e con uno sguardo ai campi emergenti della materia tra cui gli allotrapianti, la riassegnazione chirurgica di genere, il trattamento dei linfedemi negli arti, e non ultimo, la robotica.

Il congresso vedrà la partecipazione, tra gli altri, di alcuni colleghi stranieri che condivideranno con noi le loro esperienze, stimolando, ne sono certo, numerosi spunti di discussione.

Un sincero ringraziamento ad ognuno di voi per il sostegno ed il prezioso contributo scientifico che vorrete apportare al congresso, con l’auspicio che Palermo, così come avvenuto nell’arte, lungo secoli di storia, stimoli il sincretismo scientifico tra i tutti i partecipanti.

 

Francesco Moschella